Riciclo tappi di sughero : Angioletti

Stavolta abbiamo  creato degli angioletti usando i tappi di sughero per creare il corpo dei nostri angeli e delle palline di polistirolo per le teste.
Prima abbiamo dipinto le teste con la tempera rosa e i tappi con il bianco

image

Poi abbiamo cosparso i tappi con i brillantini argentati e attaccato le teste sui corpi

image

Infine abbiamo disegnato il viso agli angioletti col pennarello nero, attaccato le coroncine create con dei fili argento e oro intrecciati e al posto delle ali dei bei fiocchi fatti con nastri rossi ,blu e grigi.

image

image

image

image

image

image

image

Noi li abbiamo sistemati come piccoli soprammobili ma si può mettere un nastrino ad ogni angioletto ed attaccarli all ‘ albero di Natale.

ilafioreart

Biscotti per Babbo Natale

Come da tradizione prepariamo i biscotti da lasciare a Babbo Natale sotto l ‘ albero  domani sera insieme ad una bella  tazza di latte caldo 😋
Quest’anno i nostri hanno la forma di alberelli,cuoricine,stelline al gusto di arancia  e cannella e fiorellini bicolore vaniglia e cacao.

Eccoci all ‘ opera

image

image

Non potevano poi mancare i classici omini di pan di zenzero 🙂

image

ilafioreart

Federico, il topolino poeta

Una mia cara amica ha regalato alla mia piccolina il libro di Leo Lionni,  “Federico”

image

Autore da noi molto amato si è  distinto anche in questo  testo,  dalle semplici parole alle immagini delicate alla morale molto significativa.
“Federico è un topolino che mentre i suoi compagni raccolgono il cibo per l’inverno lui sembra perdersi dietro alla pigrizia. «Federico, perché non lavori?» chiedono gli altri topolini. «Ma io sto lavorando!» risponde Federico. Effettivamente Federico sta raccogliendo raggi di sole, colori e parole e saranno proprio questi cibi per la mente che salveranno i topolini dal lungo, gelido inverno!”

Il vero insegnamento è  che ognuno è  speciale a modo suo e ogni individuo ha le sue capacità personali , per superare le avversità  non bastano i beni materiali  ma anche quelli intangibili come la cultura e le parole infatti il topolino Federico ci dimostra che esiste un cibo per il corpo ma anche un cibo per la mente altrettanto importante.  Dopo aver finito le provviste saranno le parole di Federico e la sua splendida poesia sulle stagioni a far superare agli altri topolini il freddo e la fame tenendo così  impegnate le loro menti.

Un libricino semplice ma unico e imperdibile.

ilafioreart